venerdì 30 settembre 2011

Europeo Melges 20 ecco i più belli!!!!

Prima giornata di regate oggi a Venezia e subito tre prove messe in cassaforte dal Comitato Organizzatore. Le regate si sono disputate con un vento di borino che ha soffiato tutto il giorno da direzione stabile con intensità tra i 10 ed i 13 nodi. Come previsto, il tragitto che separa la darsena dal campo di regata è stato affrontato con le barche al traino dei gommoni dell'organizzazione ma una volta arrivati sul campo, il Comitato di Regata non ha perso tempo nell'allestimento del campo di regata. A comandare dopo la prima giornata è il Reggini Sailing Team di Francesco Farneti seguito da Audi F.lli Giacomel e da Bacio di Micael Kiss.


La tensione dell'importante appuntamento europeo si è fatta sentire tra gli equipaggi, alle partenze ed ai giri di boa ci sono stati diversi contatti e momenti concitati a bordo dei piccoli scafi di casa Melges


da:http://navigamus.blogspot.com/2011/09/audi-sailing-series-melges-20-europe.html

Ecco l'interpretazione tattica della regata di Federico Albano
Desiderato e Trani!!!
Fantastici
Buona giornata
Francesco

Mini transat 2011 ecco l' alba del Quarto giorno nella cippa!!!

Dopo una notte senza vento continua la snervante corsa in solitario 4° giorno
Simone più a terra un  rallentato dall' assenza di vento, in arrivo un anticiclone da NE!!!
Ema Creighton continua a galoppare tra i proto bella questa sua immagine  Full Inventory Q
è alla sua prima esperienza in Atlantico
http://www.charentemaritime-bahia.transat650.net/fr/

giovedì 29 settembre 2011

Vendo Melges 20 pari al nuovo

Vendo Melges 20 ITA – 111 velocissima e pronta a regatare.

Scafo Febbraio 2009, Cantiere McConaghy barca usata pochissimo, pari al nuovo (2 tappe Circuito Audi 2009 + 3 tappe 2010 tot 15 gg in acqua!) Scafo e dotazioni veramente perfetti, sempre tenuta al coperto.

Visibile presso Marina Genova Aeroporto.

Barca completa di ogni optional tra cui:

• Carrello Stradale BALBI con ruota di scorta e cassone;

• Teli sopra e sotto scafo, sacca albero, timone, boma e gnav;

• Scotte Gottifredi – Maffioli



Un gioco completo di vele NS 2010

Bussola TACKTIC RACEMASTER completa di log e pannello solare.



Contatto: Beppe Pontremoli 338.8585365

Mail: pontremoli@marinagenova.it

Mini transat 2001, Pendibene costretto al ritiro per un guasto elettrico...

Immagini della partenza

 Gesi vola al Lasco

Partenza!

TRANSAT 2011





Eccoci anche qui!!!
Simone Gesi nostro portacolori Q Italia alla Transat 2011 tiene botta!
e al terzo giorno è 31 esimo
dimostrando un buon passo nelle ariette
Ci siamo conosciuti a San Remo alla consegna delle vele, una birretta per conoscere un ragazzo genuino, gran marinaio innamorato della sua famiglia
Lui alla vela ha dedicato tanto, con corsi e un tentativo di transat nel 2009
FORZA SIMONE!!! seguiamolo: http://www.simonegesi.it/homepahe.htm
Full Inventory Q

mercoledì 28 settembre 2011

Campionato Europeo MELGES 20

Gentilissimi,
siamo lieti di invitarvi alla cena di fine Circuito Audi Sailing Series 2011 che si terrà il giorno SABATO 1 OTTOBRE presso la sede del circolo della Compagnia della Vela nell’isola di San Giorgio alle ore 20.30

Inizia Con l'invito a cena il campionato Europeo Melges 20
Tutti in attesa, in palio titolo e Trofeo Audi 2011
Da oggi iniziano le Regate




Seguiamo con attenzione quello che sembra essere un campionato GRANDIOSO!!!

Buonagiornata

Francesco

Swan 43

Magia II che dire..

Splendida!
Swan 43,  Classico, velocissimo, sempre ben piazzato alla Swan Cup  ottimamente conservato dall'armatore Enrico Scopesi
 ....è uno degli Swan più datati in circolazione
Full Inventory Q

Buonagiornata

Francesco

martedì 27 settembre 2011

NEGRI – VOLTOLINI Classe STAR 2011

GRAZIE!
Quantum Team

Vita da velaio... IL SALONE NAUTICO!!!

...eccoci alle prese con l'allestimento dello stand all 51° Salone nautico di Genova,
Ebbene si, quest' anno per la prima volta ci saremo anche noi!!!
Al secondo anno di attività Q in Italia con orgoglio lo annunciamo, magari può sembrare ovvio ma per chi inizia a vendere vele in un periodo internazionale così difficile fare la fiera del mare non è così ovvio.
Un grazie a chi ci ha voluto bene e ha creduto nei nostri prodotti!!!
Eccoci,  e grazie a Francesca Drusi, Architetto progettista con le bollicine il nostro spazio fieristico sta prendendo forma sempre con la stessa filosofia Lavoro, Impegno e Sorrisi
VI ASPETTIAMO NUMEROSI per un autografo sui successi di questi 2 anni
http://www.genoaboatshow.com/index.aspx?Language=IT

buonagiornata

Francesco

lunedì 26 settembre 2011

Cico 2011 Malcesine

I CAMPIONI ITALIANI !!!

NEGRI-VOLTOLINI   Star - Davvero incontenibili, a 2 punti da Scheidt! Da non perdere ultima prova su :http://www.sailrev.tv/
CONTI-MICOL 470 - Terze in overall intenibili col ventone, Le vogliamo più sicure delle loro capacità!
SIVITZ-FARNETI- Giovani e forti!
FRANCESCA CLAPCICH- Solida davanti a tutte, ha dimostrato che non le manca nulla!!!
FRANCESCO MARRAI Laser- No comment, 18 anni e 2 titoli Laser , 5 in overall primo nell'ultima prova
GIORGIO POGGI Finn- Cambia l'albero e vola ottimi propositi per il futuro lo vogliamo grande a Perth!
FABRIZIO OLMI 2.4- vince in controllo sulla flotta
TITA-GRITTI 49r- in crescita e forti
FEDERICO ESPOSITO  RS-X è bravo ma il lavoro da fare è ancora molto

COMPLIMENTI A TUTTI LA FIV HA UN BEL GRUPPO!!!

buonagiornata

Francesco

venerdì 23 settembre 2011

Cico 2011 Malcesine

470 Conti su tutti!!! (randa Q)  Dopo la prima prova Conti-micol legnano tutti,  Star buon 4° per negri-voltolini (full Q) che ha visto una seconda prova col vento il Calo, molto bene all' esordio in 49er dubbini-dubbini (amici Q) 

Classifiche:

interviste quasi in diretta di super Bontempelli:

Ecco le cronache!!!

buonagiornata

Francesco



CICO 2011- DAY 1

Data: 
Giov, 22/09/2011
Prima giornata di regate al Campionato Italiano Classi Olimpiche in svolgimento sull'Alto lago di Garda e organizzato da un pool di circoli quali la Fraglia Vela Riva, la Lega Navale Italiana di Riva, il Circolo Vela Arco, il Circolo Surf Torbole, il Circolo Vela Torbole e la Fraglia Vela Malcesine.
Il vento da sud è arrivato piuttosto tardi e legegro per gli standard del posto (alle ore 15 e sui 6-12 nodi a seconda del campo di regata). Sono riuscite a concludere due prove solo le classi Star, mentre una sola i 49er e 470. Laser e Finn, nonostante diversi tentativi di partenze e anche parziale svolgimento del percorso (per i Laser standard) non sono riusciti a portare a termine alcuna prova, così pure la classe 2.4 e gli RS:X.
470 - 59 iscritti donne e uomini
Vittoria delle azzurre Giulia Conti e Giovanna Micol (CC Aniene), che si sono imposte davanti a Francesco Falcetelli e Gabriele Franciolini (CC Aniene). terzo posto per Fabio Zeni (Fraglia vela Riva) e Nicola Pitanti. Essendo un Campionato OPEN e quindi aperto alla altre nazioni, nelle posizioni a seguire ci sono svizzeri, francesi, sloveni fino a ritrovare gli italiani Canaccini-Arnulfo all'ottavo posto.
49er - 32 iscritti
Nei veloci 49er vittoria austriaca con Delle-Karth-Resch, seguiti dai giovani trentini Tita Ruggero e Gritti Matteo (Compagnia Vela Venezia). Terzo posto per gli altri giovani emergenti Jacopo Plazzi e Umberto Molineris (CV Ravenna). Sarà interessante vedere, in assenza dei fratelli SIbello (che rappresenteranno l'Italia alle Olimpiadi di Londra), come andrà a finire questo Campionato Italiano considerando in particolar modo i giovani che stanno crescendo in questa divertente, ma difficile classe olimpica, con l'inserimento anche dei fratelli Savio e Dubbini, che potranno sicuramente fare regate interessanti nei prossimi giorni.
STAR - 35 iscritti
Due regate per la classe Star e prime tre posizioni con velisti stranieri: primi i croati Lourovic-Miluycic con due ottimi parziali (2-1), secondo posto per gli svedesi Loof-Salmien (3-2) e terzo per gli svizzeri Marazzi-De Maria. Il neo campione europeo Diego Negri (Fiamme Gialle) con a prua Enrico Voltolini è quarto avendo concluso la prima regata al settimo posto e recuperando qualche posizione nella seconda concludendo con un terzo parziale. Da segnalare la vittoria nella prima prova dei campionissimi Scheidt-Prada, che però non hanno finito la seconda prova e quindi per ora senza scarto sono solo diciottesimi. Seconda prova che è stata un po' difficiltosa perchè il vento è andato a calare quasi totalmente e - a causa della corrente - alcuni equipaggi non sono riusciti a tagliare la linea di arrivo.
Avendo disputato oggi poche regate, domani si cercherà di sfruttare il vento da nord, che in questa stagione dovrebbe essere più sicuro. Partenza mattutina quindi per tutte le classi, anche se con orari leggermente diversi:
i FINN e le STAR (Fraglia Vela Malcesine) partiranno alle ore 8:00, a seguire alle 8:30 Laser Standard e Radial (Circolo Vela Torbole), 470 (Fraglia Vela Riva) e 49er (Circolo vela Arco). Le tavole RS:X (Circolo Surf Torbole) sono previste per le ore 9:00 e per ultimi, alle 9:30 partiranno i 2.4, la classe frequentata anche dai diversamente abili e che per questo Campionato ha una considerevole partecipazione con 22 iscritti totali.

giovedì 22 settembre 2011

Campionato del Mondo Melges 32 2011 Day 2

Continua la cavalcata degli americani di SAMBA Condotti da Vasco Vascotto.

Parliamo dei "nostri": Avevamo scritto che erano belli, ora iniziamo a dire che sono anche bravi!!!

 I' ottimo Andrea Casale ha strappato un grandioso 11 e un 13 con CUERVO Y SOBRINOS.

 Fernando Battistella  immagino ne sarà soddisfatto la loro è una stagione in crescita, la metà classifica lo dimostra.

Molto bella la partenza che li vede spuntare con la prua n°45 primi in barca giuria!!!
Davvero Bravi tenete duro il campionato è ancora lungo!
Quì la classifica: http://www.cyberaltura.com/melges32/resultados/resulta2011/overall_melges32.html
                             Qui le bellissime foto di Nico Martinez: http://www.melges32.com/?p=photo-gallery-details&y=2011&g=World_Championship_-_Nico_Martinez



Buonagiornata

Francesco


mercoledì 21 settembre 2011

Campionato del Mondo Melges 32 2011

Ottima la velocità dimostrata dalle barche in Q  nella prima giornata di Palma,
la flotta Italiana è davvero forte e gli Americani sono costretti ad Inseguire...
Ma il mondiale è ancora lungo, il livello stratosferico e tanti italiani in gara
Samba si conferma fortissimo B-lin Sailing di Luca Lalli  fa fatica a prendere il ritmo...
Seguiamo questo mondiale che si dimostra davvero avvincente sotto la cronaca di super Melandri  :http://www.zerogradinord.net/

Buonagiornata

Francesco


Palma di Maiorca – Avvio migliore proprio non poteva esserci per il Campionato del Mondo Melges 32 2011. La baia di Palma di Maiorca, sede della manifestazione organizzata dal locale Reale Club Nautico, ha infatti regalato ai ventinove equipaggi impegnati tra le boe temperature miti, sole, una termica da sudovest sui 10-12 nodi a tratti piuttosto instabile e un’insidiosa onda corta che, specie nella seconda manche, ha complicato la lettura del campo di regata. Una situazione sfruttata dal Comitato per portare a termine due prove, caratterizzate da momenti di vibrante tensione agonistica.
A conquistare la prima leadership del Mondiale è stato Samba Pa Ti (oggi 5-1), da tutti indicato tra i favoriti della vigilia. Buon quinto nella prima manche, il team di John Kilroy ha fatto sua la seconda regata con un vantaggio notevole nei confronti del secondo classificato, Zetiana (8-2). Merito del lavoro di squadra e dell’ottima chiamata di Vasco Vascotto che, durante la prima bolina, ha anticipato un salto di vento, permettendo ai suoi di staccare in via definitiva il resto della flotta.
Un solo punto divide Samba Pa Ti dall’altro grande protagonista della giornata, Mascalzone Latino (2-5). Battuto di un niente dai giapponesi di Yasha Samurai – tattico il neozelandese Hamish Pepper – nella volata valida per il primo posto nella regata d’apertura, il team di Vincenzo Onorato e del tattico Francesco Bruni è partito benissimo nella seconda prova e ha incrociato nel gruppo di testa per tutta la manche, finendo quinto.
A completare il podio provvisorio è il citato Zetiana. Al debutto in ambito europeo, lo scafo dello statu

martedì 20 settembre 2011

Ostia: Coppa Italia d’Altura

Il nostro applauso va al sempre più veloce

timeriesci

 Comet 45 S  di Luca Lualdi ottimo terzo alla Coppa Italia d' Altura - IRC A e ORC A
Al timone il nosto Giacomo Fossati e alla tattica Matia Tamburin, alla randa Giacomo Barbieri, Tailer Seregio Racco, e Giovanni Calza.
 Dopo l'esordio al Mondiale in Adriatico, con il nuovo armo  la barca si dimostra veloce anche con le ariette leggere, il restiling sta dando i risultati che si speravano, ancora un pò di lavoro da fare su equipaggio e setup ma la strada intrapresa sembra essere quella giusta, manca ancora qualcosa con aria forte così dice Jack Fossati

Full Inventiory Q

Grazie Ragazzi
Francesco

Classe SNIPE, un fiore all'occhiello!

Ecco alcune foto dei Beccaccini...
Classe che in  Italia e nel mondo ha grande attività e ci da soddisfazioni




Romantica e tecnica con persone di tutte le età: www.snipe.org/

Ciao
Francesco

lunedì 19 settembre 2011

Adelante Iberdrola!


video
Festeggiamo il trionfatore dell'Audi Med Cup nei Soto 40!


QUI il filmato su Youtube, in definizione maggiore!
Ciao, alla prossima, Vittorio

VITTORIAAAAAA!!! Quantum terzo a Barcellona vince il circuito

Gli americani vincono  e conquistano matematicamente il Circuito Audi MedCup 2011. Bribon si aggiudica la tappa e il  secondo posto overall. 
Audi Azzurra 4° e terzi nel trofeo
Grazie ragazzi





venerdì 16 settembre 2011

Il Braccino di Quantum


Il braccino, in senso tennistico (non il braccino corto di chi non offre da bere) è quella sensazione che pervade spesso anche grandi campioni all'avvicinarsi del momento decisivo del match. Il campo sembra farsi più piccolo, la racchetta più pesante, di colpo la fluidità dei muscoli sparisce e ci si muove a scatti. La mente è ingombra di quella che si definisce paura di vincere, paura cioè delle conseguenze di ciò che si sta facendo. Invece di giocare normalmente si gioca in modo cerebrale, non spontaneo, e si infilano serie di decisioni sbagliate.

E' qualcosa di molto latino (noi tendiamo ad essere cerebrali), ma evidentemente è anche molto americano. Quantum Racing è il TP52 più veloce e solido della flotta. Noi l'abbiamo visto in più occasioni, la cosa è piuttosto evidente. Anche il pozzetto di Quantum lo sa, e per questo ha passato l'ultima parte della stagione a cercare di gestire la flotta, dopo aver dominato l'inizio della Med Cup. Beh, questa non è stata una grande idea, tanto è vero che Azzurra era a soli 3,5 punti prima dell'ultima tappa di Barcellona.

Inizio dell'ultima tappa, Quantum parte bene, sempre davanti agli avversari diretti. Ma Bribòn, il quarto incomodo, scappa. Quantum infila due penultimi, OK in condizioni irregolari, però... Oggi finalmente, sotto la spinta di Bribòn, il braccino è sparito. E' questo il bello del braccino, che a un certo punto ti scatta qualcosa, forse ti spaventi davvero e di colpo ritorni ad essere tu. Sì, forse correndo rischi, però sì, puoi arrivare davanti a tutti come facevi prima.

Brava Quantum. Vai a dormire con 14 punti di vantaggio. Azzurra e Container sono ormai fuori gioco, se Bribòn vince le ultime due regate al massimo pareggia - e tu devi fare due ultimi. E' la vigilia di qualcosa. Ed è il momento di ricordarsi da dove si è partiti, da un inverno di duro lavoro!
Ad alto livello nessuna vittoria succede per caso...
Ciao, alla prossima
Vittorio

giovedì 15 settembre 2011

40 series: Iberdrola Team imbattibile

Nei Soto 40 continua la corsa di Iberdrola Team, che con una nuova randa migliora ancora...




Andrea Casale, primo Italiano su un Soto 40 al timone di BIGAMIST:




A poche ore dalla prima prova valida per la classifica della 40 Series, il primo velista italiano a salire su un Soto 40 all'Audi MedCup racconta le sue sensazioni su barca e circuito

Audi MedCup: Andrea, quali sensazioni dopo questi giorni di test?
Andrea Casale: "Sono salito a bordo per la prima volta domenica, non avevo idea di che cosa fosse e io per primo sto cercando di imparare. Son partito dai miei riferimenti del TP52, e devo dire sono rimasto sorpreso piacevolmente, soprattutto perché la barca è leggermente più facile dei TP, che è totalmente demanding. I TP52 sono molto difficili da gestire per i non professionsiti, visto che la barca sbatte di più, è molto nervosa e i timoni son più piccoli. Se hai Ed Baird che timona ne vieni a capo, altrimenti diventa complicato. Il Soto 40 invece è più barca, più dislocante, con un passaggio sulle onde più morbido. In questo modo il lavoro dei trimmer è meno stressante, visto che dimezzandosi la frequenza hai un ritmo più lento e più umano."

Tp 52-Barcellona, volano Ran e Bribon, Quantum racing Tiene botta!!!




Difficilissime le condizioni dei primi 2 giorni di regate, aria leggera e incostante mette a dura prova  tutti i team
Ran e Bribon incontenibili, Quantum racing riesce a controllare la classifica, Azzurra in difficoltà nelle partenze, Vascotto e Bruni ora devono tirare fuori il coniglio dal cilindro
ED Bird concentrato oggi sarà un altro giorno
alle 13 partenza da seguire:


martedì 13 settembre 2011

Quantum Racing mostra i denti!!!

http://www.medcup.org/home/

Ecco il link dove da oggi in diretta si possono seguire queste stupende regate, I " tp 52 e i Soto 40" Sono
alle battute finali di un circuito che vede ben 4 possibili vincitori da seguire le nostre barche!
e con un po' di nazionalismo anche il sogno di AZZURRA team, decisa a dare battaglia fino alla fine.
Nella giornata di ieri:

Vittoria della practice race per Quantum Racing, davanti a RÁN e Audi Azzurra Sailing Team. Domani cominciano le sfide per la classifica


Che battere Quantum Racing non sarebbe stata una passeggiata, Audi Azzurra Sailing Teamcertamente lo sapeva già. E la practice race di oggi, non ha fatto che confermare al team italiano quanto i rivali siano determinati a conquistare il Trofeo Conde de Godò, con l'equipaggio americano capace di portare a casa una bella regata di prova (partenza perfetta per Ed Baird), caratterizzata da un mistral arrivato a soffiare intorno ai 15 nodi

lunedì 12 settembre 2011

Missione compiuta... possiamo arrotolare la vela!




Quando si è vinto l'undicesimo titolo italiano, al timone di una barca in legno provata sole cinque volte e davanti ad altre 74 barche, si può arrotolare la vela col sorriso!


Bravo Paolino!



Ciao, alla prossima Vittorio

Dinghy 12': Paolo Viacava fa 11!!!!


Vi avevamo detto di seguirlo, le scintille e i colpi di scena ci sono stati fino all' ultima regata e Paolino fino alla fine ha lottato portando a casa l' 11 titolo con un Colombo tutto in legno!!!
Grandioso e bravissimo
Bellissimo il campionato del giovane Marco Durli che dimostra una crescita incredibile, la sua simpatia e gentilezza ci hanno fatto tifare per lui, Grandioso il nostro Superpippo Jannello che ha lottato fino alla fine e senza una scuffia nella 3° prova forse il campione sarebbe stato lui!!!
Nello Ottonello davvero in forma, ha fatto manbassa di premi
Brazzo vincitore della WC ha al solito fatto divertire tutti
Insomma un Italiano da record che premia il segretario Francesca Lodigiani per l'impeccabile organizzazione
Sotto il comunicato Ufficiale
Ciao
Francesco


E alla fine Paolo Viacava ce l'ha fatta ancora. Il 75esimo Campionato Italiano Dinghy 12p, conclusosi oggi a Marina di Scarlino con l'organizzazione del locale Club Nautico, è infatti ancora una volta del timoniere di Portofino. Viacava ha combattuto in un'emozionante regata finale, riuscendo a recuperare i 3 punti di svantaggio che aveva ieri dal romano Mauro Calzecchi e a contenere i ripetuti attacchi di Marco Durli e Filippo Jannello. Con questo conquistato in Maremma, che per la prima volta ospitava il tricolore della più longeva delle classi a deriva italiane, per Viacava fanno undici i titoli Dinghy.
La regata finale, disputata con vento da sud tra gli 8 e gli 11 nodi agli ordini del Comitato di Regata diretto da Salvatore Rollin, è stata assai emozionante. La prova è stata vinta dal chioggiotto Fabrizio Brazzo davanti a Filippo Jannello, con Paolo Viacava settimo e Marco Durli nono, dopo che nella prima poppa Durli era stato anche davanti. Calzecchi, invece, veniva penalizzato dalla scelta del lato sinistro nella prima bolina e restava più indietro, finendo per concludere ventunesimo. Filippo Jannello, con il secondo posto nella prova finale, conquistava invece un bel terzo posto nella classifica definitiva, in cui Paolo Viacava (CV Santa Margherita, 22-1-22-7-1-4-7) precedeva appunto Marco Durli (LNI Monfalcone, 47-9-9-8-10-2-9) e Filippo Jannello (CV Santa Margherita, 3-4-dnf-3-23-12-2). Marco Calzecchi concludeva quarto.
“Un titolo davvero difficile da conquistare questo”, ha detto Paolo Viacava subito dopo l'arrivo, “visto che nella prima giornata ero incappato in due ventesimi, poi ho iniziato a conoscere meglio il campo di regata e la nuova barca in legno, con cui avevo fatto pochissime uscite e ho recuperato. Oggi è stata una regata emozionante, rispetto a Durli avevo due punti di margine e ho controllato Calzecchi anche se arrivare davanti è sempre più rassicurante... Il campo di regata qui a Marina di Scarlino è bellissimo, mai scontato e c'era sempre da lottare”.
Per il video con l'intervista a Paolo Viacava:www.youtube.com/watch?v=gNKHC-DRCJY
74 i timonieri in regata. L'ex olimpico della classe FD Emanuele Ottonello, quinto assoluto con un Dinghy d'epoca, ha vinto il titolo Master over 60 e quello per gli scafi d'Epoca. Il napoletano Ugo Leopaldi ha vinto il titolo Master Over 70. La palermitana Paola Randazzo quello femminile. Viacava ha corso per la prima volta con un Dinghy interamente in legno costruito dal cantiere Colombo e di nome Leon...Poldino. Viacava, come la maggior parte della flotta, ha usato una randa Quantum. Era dal 1995 che uno scafo classico in legno non vinceva il titolo tricolore dei Dinghy.
La cerimonia di premiazione, tenutasi nella Piazzetta di Marina di Scarlino alla presenza del presidente del CN Scarlino Guido Spadolini e della segretaria della classe Dinghy italiana Francesca Lodigiani, ha visto tutta la flotta applaudire i vincitori con il presidente Spadolini che ha ringraziato i dinghysti per la passione e l'entusiamo dimostrato. Ai primi tre classificati della classifica overall è andato anche un soggiorno nelle Residenze della Marina di Scarlino offerto da Karlina Nathan, direttrice marketing del porto immerso nel verde della Maremma Toscana.

L'attività del CN Scarlino prosegue già dal prossimo week end, con il Campionato Nazionale D-One Volvo Cup.